Che fine hanno fatto i nostri scout?

Eh già già, vi chiederete, “ma che fine hanno fatto i nostri scout? Quelle macchie blu che tutte le domeniche si vedono correre a destra e manca in giro per la nostra parrocchia?”

Ebbene, siamo ancora qui, come tutti voi dietro uno schermo, ad inventarci cose per riuscire a tenere con noi i nostri ragazzi, lupetti, esploratori e rover…

Ma cominciamo dall’inizio, con la Comunità Capi ci siamo detti, “ad ogni età la sua attività!” e così, via con riunioni per capire: quali strumenti utilizzare, su cosa lavorare e soprattutto come non sbagliare…

…E ALLORA:

I nostri Branchi (bambini dai 8 ai 12 anni) hanno iniziato con una serie di attività sotto lo slogan…

LA GIUNGLA NON SI FERMA!

(vi ricordiamo che i nostri bambini, da noi chiamati fratellini, vivono un ambiente fantastico ambientato appunto nel Libro della Giungla di Rudyard Kipling) 

e quindi….

Fratellini! Questo virus che gira per la giungla in questi giorni ci costringe a rimanere chiusi in tana… ma noi possiamo abbatterlo! Come, ci chiedete? Solo lavorando tutti insieme: la forza del lupo è nel branco!”

e ancora…

“…non è finita qui!” Ogni domenica i Vecchi Lupi hanno lanciato delle piccole sfide “virtuali” da realizzare nel corso della settimana. “Chi tra voi sarà il combattente più valoroso di questo virus? Fate del vostro meglio!”  

e poi…

… Nonostante il periodo di isolamento sociale, i Fratellini e le Sorelline hanno pregato il Signore, virtualmente insieme, durante il Triduo Pasquale, svolgendo a casa dei piccoli lavori che giorno per giorno hanno portato alla creazione di un cero pasquale.!  

il nostro Reparto (ragazzi dai 12 al 15 anni) 

non è stato da meno e sulle note di guerre stellari ha ripercorso con gli esploratori e guide i punti della legge scout, raccontato il triduo pasquale e incaricato le squadriglie di portare avanti incarichi per animare tutto il reparto 

e allora…

via con bans, esercizi di salute e forza fisica, preghiere e riflessioni fatte su testi e brani del vangelo e lavori da fare a casa per testare le proprie abilità manuali…

I grandi del gruppo di Branca R/S si sono impegnati invece a portare avanti le attività previste nei loro programmi…

…e quindi

Il nostro noviziato ha continuato ad imparare le tecniche per preparare una “route”, quel tempo in cui i nostri ragazzi, zaino in spalla, si mettono in cammino per boschi, strade e montagne. Cartine, percorsi, possibili mete, paesaggi mozzafiato, tutto nelle loro riunioni online.

Il nostro clan ha proseguito i lavori per la Carta di Clan (la carta di Clan è un documento che viene scritto e firmato dai nostri ragazzi ed è periodicamente rivisto. Ha come argomenti fondamentali i quattro “pilastri” del clan: la comunità, la strada, la fede e il servizio). Sono riusciti a terminare il lavoro reinventando nuove modalità di confronto e sono ora pronti a firmarla. 

TUTTO QUESTO…

…in attesa di potervi nuovamente far incontrare (speriamo presto!) quella macchia blu che si sposta da una parte all’altra della nostra parrocchia ogni domenica mattina…

A presto Fratelli!